Work

Ancestral Voices

wd:Q4015957

Voci ancestrali (Ancestral Voices) è un racconto di fantascienza del 1933 scritto dallo statunitense Nathan Schachner e pubblicato per la prima volta sulla rivista fantascientifica Astounding Stories of Super-Science nel dicembre del 1933. È una storia basata sul viaggio nel tempo in cui l'autore - ebreo - indirizza una critica satirica verso l'odio razziale portato avanti dal Nazismo. Nel racconto è per la prima volta analizzato il celebre paradosso temporale "dell'avo" o "del nonno". Secondo tale paradosso, se, potendo viaggiare indietro nel tempo, si giungesse a prima della propria nascita e si uccidesse un proprio antenato (ad esempio il proprio nonno o padre) si dovrebbe di conseguenza smettere di esistere, in quanto non si verrebbe mai generati. Se così fosse, è però chiaro che non si sarebbe mai potuti andare indietro nel tempo e commettere l'omicidio.
Read more or edit on Wikipedia

language: English
date of publication: 1933
genre: science fiction comedy, science fiction short story

Public

nothing here

Editions

  • no edition found
add
add an edition without an ISBN

Welcome to Inventaire

the library of your friends and communities
learn more
you are offline